Il sonno del neonato: una guida completa

Il sonno del neonato: una guida completa

 

Il sonno dei più piccoli è una delle preoccupazioni principali per i giovani genitori. È del tutto normale, è essenziale per il buon sviluppo del bambino. Quante ore dorme un bimbo? Sta dormendo abbastanza? Queste sono tutte le domande che ti poni di fronte al sonno irrequieto del tuo piccolo. Ma non dicevamo “dorme come un baby”? A voi non sembra e nemmeno a noi!

 

In questo articolo, cerchiamo di spiegare tutto sul ritmo del sonno del bambino e ti diamo alcuni consigli.

 

Indice:

1 / Il neonato conosce la differenza tra giorno e notte?

2 / La domanda che tutti si pongono: a che età il neonato dormirà tutta la notte ?

3 / Creare un ambiente per un sonno tranquillo

4 / Per quanto tempo un bambino dovrebbe dormire in base alla sua età?

 

1/Il neonato conosce la differenza tra giorno e notte?

Devi averlo capito notando quanto spesso il tuo piccolo dorme, i bimbi non fanno distinzione tra giorno e notte. Al mattino, nel pomeriggio o nel cuore della notte, il tuo bambino è in grado di dormire in pace come di esercitare le corde vocali per rivendicare la tua presenza. Perché il tuo bimbo non capisce che la notte e’ per dormire?

Non preoccuparti, il tuo neonato non ha problemi. È completamente normale e persino fisiologico. In effetti, prima delle 8-10 settimane di vita e’ impossibile per il lattante distinguere tra giorno e notte. Prima di ciò, il tempo sul vostro orologio, davvero non ha molta importanza! Si è svegliato o ha fame, il tempo non ha importanza per lui e l'oscurità non lo disturba, se ha fame o sente che ha bisogno di voi….poco cambia se e’ buio o pieno giorno.

Sfortunatamente, devi sopportare la stanchezza e armarti di pazienza aspettando che il vostro piccolo sia un pochino meno piccolo, ebbene si! Bisogna aspettare che sia psico-fisiologicamente pronto per mangiare di meno di meno di notte, e iniziare ad avere i suoi ritmi nella giornata.

 

Puoi comunque provare a far capire al tuo bambino che ci sono fasi di risveglio nel giorno e altre quando il momento è favorevole per la calma e per addormentarsi. Ad esempio, quando si sveglia e piange in piena notte per mangiare, assicurati di mantenere un ambiente calmo. Abbassa la luce e cerca di parlare molto piano. Al contrario, stimolarlo il giorno durante le sue fasi di veglia. Durante i pisolini, non esitare ad uscire con lui avvolgendolo caldo nel passeggino o non rimanere assolutamente in silenzio in casa. A poco a poco, il bambino dovrebbe capire che c'è un momento in cui l'intera famiglia vive e un'altra in cui tutti riposano.

 

 

2/La domanda che tutti si pongono: a che età il neonato dormirà tutta la notte?

A rischio di deluderti, non esiste una scienza esatta per sapere a che età dorme esattamente un bambino.

Inoltre, cosa significa "dormire tutta la notte" ? Dormire 6 ore di fila? Di più? Tutto questo è molto soggettivo. Ogni essere umano e, per definizione, ogni bambino è diverso. Ci sono grandi dormienti e c'è chi invece dorme poco di natura, ovviamente nei limiti:)  Ci sono anche bambini che hanno bisogno di presenza. Che sia di notte o no, hanno bisogno di te e ti diranno di essere al loro fianco. È così, e il ruolo di ciascun genitore è quello di affrontare il carattere del proprio figlio.

 

Tuttavia, ci sono alcune cose che possono darti un'idea di quando il tuo bambino sarà abbastanza grande da dormire. Uno di questi è che si dice spesso che un bambino inizi a dormire quando pesa 5 kg. Ancora una volta, questa non è una scienza esatta. Tuttavia, c'è una spiegazione per il fatto che questo è spesso il caso. Non appena il bambino raggiunge un certo peso, il suo corpo ha sufficienti riserve di energia per consentirgli di aspettare tra due poppate o biberon. È quindi in grado di spaziare i suoi pasti e, quindi, ti fa dormire un po’ più a lungo durante la notte.

 

Un altro fattore da tenere in considerazione: finché il nenato non fa distinzione tra giorno e notte, non sarà in grado di dormire tutta la notte. Probabilmente dovrai quindi aspettare dai 3 ai 4 mesi per sperare di dormire per diverse ore di seguito. Una volta che sa come regolare il suo orologio biologico, dovresti trovare un po 'di serenità.

 

3/Crea un ambiente per dormire

Crea il rituale della nanna per un sonno tranquillo e a dormire in pace. E sì, affinché il tuo bambino si addormenti pacificamente devi prima di tutto essere di buon umore per trasmettere tutte le energie migliori possibili, e puoi anche aiutarti creando un bel nido accogliente per dormire.

 

Bimbo comodo

La prima cosa che devi accertare è il suo comfort. Ha il suo pannolino pulito? La sua stanza è alla giusta temperatura? Come promemoria, deve essere intorno ai 19 ° C. Il tuo bambino non è troppo vestito per dormire? Fai il giro di tutto ciò che è essenziale per garantire una buona notte di sonno, chiudi la porta (e incrocia le dita in modo che giochi al gioco della bella addormentata).

 

Swaddle il tuo bambino se necessario

Se il tuo neonato continua a piangere quando lo lasci da solo nel suo letto, significa che potrebbe essere d’aiuto l’essere contenuto e rassicurato. Si dice che questi neonati siano neonati con bisogni intensi. Lasciando la cavità uterina in cui il tuo piccolo bimbo era caldo e sicuro, il mondo esterno li spaventa e ha bisogno di conforto. Ecco perché alcuni neonati devono essere fasciati per sentirsi bene e addormentarsi.

Per conoscere i gesti giusti da seguire per avvolgere correttamente il tuo neonato, ti invitiamo a scoprire questo articolo su come fasciare il neonato in cui troverai i consigli e le linee guida in immagini.

 

L'uso di un riduttore ]er lettino può anche essere una buona idea per rassicurare questo tipo di neonato che è più inquieto.

Il bebè al sicuro

Per rassicurarti che il tuo neonato sia bene al sicuro ci sono delle linee generali da seguire per un lettino in tutta sicurezza:

  • MAI METTERE A DORMIRE IL NEONATO SULLA SCHIENA per prevenire la sindrome della morte improvvisa nei neonati;

  • Non mettere nulla nel letto o nella culla;

  • Prenditi cura della temperatura della stanza in cui dorme: idealmente intorno ai 19 ° C;

  • Assicurati di metterlo a dormire su un buon materasso che si adatta perfettamente alla misura del lettino.

Inoltre se vuoi puoi consultare la nostra guida ritorno a casa dalla maternità: dove mettere a dormire il vostro neonato.

 

La scelta del giusto lettino

Per i primi mesi, il tuo neonato trascorre la maggior parte del suo tempo a dormire. La scelta del materasso per il suo lettino diventa ovviamente fondamentale. Eppure a volte non e’ semplicissimo scegliere un buon materasso, oggi giorno troppe sigle e definizioni possono confonderci facilemente...come se non avessimo abbastanza! Sicuramente e’ un ottima idea partire con la sicurezza del materasso. Per aiutarti nella scelta, trova i nostri consigli per scegliere il materasso per lettino

 

La routine per un buon inizio

Infine, impostare il più presto possibile una piccola routine per rassicurare il vostro piccolo prima di coricarsi. Fin da piccolo, puoi tranquillizzare completamente tuo figlio ripetendo sempre gli stessi gesti quando si addormenta: leggere una storia, un bacio, un abbraccio, una frase ecc.

Il rituale della buonanotte per un neonato e un bambino è importante. Questo momento è una transizione all'addormentarsi e consente al tuo bimbo di capire cosa sta succedendo. I gesti sono familiari e gli permettono di non aver paura perché essendo sempre gli stessi lo guidano verso la notte, che diventa solo un’altra fase ormai ben conosciuta.

 

 

4/Il sonno a seconda dell’età

Una volta che un bambino dorme, è spesso (ammettiamolo) un piccolo momento di tranquillità per i genitori. Riposa, cogli l'occasione per ricaricarti o fare un po’ di sport, ognuno si prende cura a modo suo. Ma se c'è una cosa che i genitori amano fare, è prendersi cura del proprio figlio!

 

Che si tratti di mangiare abbastanza, di non essere troppo caldo o troppo freddo o di dormire a sufficienza, ci preoccupiamo di tutto ciò che facciamo (o non facciamo). Per quanto riguarda il sonno del bimbo, ecco alcune informazioni che potresti trovare utili se ti stai chiedendo se tuo figlio sta dormendo abbastanza.

 

Dalla nascita a 3 mesi

Un neonato dorme secondo i suoi bisogni, non secondo il tempo. A questa età, il sonno del lattante è diviso in tre cicli e durante il primo mese, questi cicli durano in media tra 50 minuti e 1 ora. Questo è il motivo per cui (tra gli altri), non dorme più di 2 a 4 ore di seguito. Se è allattato al seno, è più o meno circa 2 ore ...

 

Il tuo neonato dormirà in media da 14 a 18 ore al giorno fino al suo 1 mese, quindi tra 14 e 17 ore al giorno da 1 a 3 mesi. Le sue fasi di risveglio saranno progressivamente più lunghe e possono raggiungere le 2 o 3 ore.

 

Da 3 a 6 mesi

Tra 3 e 6 mesi, questa è l'età durante la quale si svolge il ritmo del sonno e della veglia. Quindi è più facile prevedere quando è tempo che il bambino vada a letto. Alcuni segni sono molto distintivi e mostrano che è stanco: sbadiglio, sfregamento delle palpebre, ecc.

 

A questa età, il bambino dorme ancora dalle 12 alle 15 ore al giorno, ma in modo più ritmato. È la comparsa di sonnellini mattutini e pomeridiani, con orari più o meno regolari.

 

Da 6 a 12 mesi

Normalmente, a questa età il bambino ha iniziato a dormire. Tuttavia, ciò non significa che il suo sonno non sia irrequieto. Potrebbe ancora svegliarsi di notte. Appare l'ansia da separazione ed è spesso il momento in cui i genitori comprendono l'importanza del rituale della buona notte per rassicurare i bambini.

 

A 6 mesi, il bambino dorme tra le 12 e le 15 ore al giorno e non cambia quasi fino all'età di 12 mesi poiché dorme ancora tra le 11 e le 14 ore al giorno. Ciò che cambia, tuttavia, è la durata del sonno durante la notte e l'istituzione di pisolini di circa 1:30 di mattina e sera.

 

Da 12 a 18 mesi

Questa è l'età in cui il bambino passa gradualmente a un ritmo del sonno vicino a quello degli adulti. Il bimbo dorme di notte e fa un pisolino solo nel pomeriggio. Quest'ultimo rimarrà a lungo. Inoltre, i bambini fanno ancora un pisolino, o un momento di calma, nella scuola materna.

 

**********

 

Ogni bambino è diverso e alcuni hanno bisogni molto più grandi di altri. Pertanto, non è raro che il sonno del bambino sia un vero soggetto nel cuore della famiglia. La privazione del sonno per i genitori è spesso la cosa più difficile quando arriva un bimbo.

 

Questo piccolo essere ha solo te come guida e si sente perso. Rassicurarlo il più possibile e non esitare a chiedere aiuto se non riesci a trovare una soluzione, non sei certamente la prima!!!!

 

Anche se questo non ti darà qualche ora di sonno, sappi che non sei sola, c'è una grande famiglia di giovani genitori che sta vivendo la tua stessa situazione. Abbi fiducia, troverà e quindi troverai presto le braccia di Morfeo.

 

Condividi l'articolo'

Lascia una Risposta

Nome *
E-mail *
Commento *
Codice Del Tipo *

3 prodotti su questo genere

dal 63,99 €